Depositaire Moncler Lyon

Ci sono gli strumenti per prevenirli e sanzionarli, anche in ambito scolastico. Sono certa che la comunit educante del Virgilio sapr trovare le modalit per farlo. E che tutte le istituzioni coinvolte faranno la loro parte per aiutare a fare chiarezza.

Ieri fino a mezzogiorno c oltre sette chilometri di coda sulla bretella che collega l alla A7. Bloccata anche la statale, col traffico smaltito solo nel primo pomeriggio. Il parcheggio era gi saturo cinque minuti dopo l alle dieci.Scampano dallo stress della caccia al posto auto solo i centotrenta passeggeri dei tre bus navetta, due partiti da Milano uno da Torino.

Seduta chiusa sostanzialmente in modo invariato, quella di venerd scorso, per i principali indici americani. Lo Standard Poor’s 500 ha perso lo 0,03% a 1.775 punti mentre il Dow Jones salito dello 0,1% a 15.755 punti. Poco mosso pure il Nasdaq (+0,06% a 4.001 punti).

Sul Ftse Mib balzo di Stmicroelectronics (+5,42%), dopo i conti in crescita della tedesca Infineon Technologies (+12,8% a Francoforte). Sugli scudi Cnh Industrial (+5,21%), ben comprata anche alla vigilia, sulla fornitura da parte della controllata Iveco Defence Vehicles della piattaforma per un nuovo veicolo anfibio destinato al corpo dei Marines. Denaro su Buzzi Unicem (+3,33%) e Tenaris (+2,92%).

“Dopo il trionfale ingresso in Borsa di Moncler, il listino azionario milanese si rilancia a livello internazionale quale potenziale “hub” finanziario del settore del lusso. Ma le potenzialit sono concrete? Quale potrebbe essere la risposta degli investitori? “Piazza Fashion” il titolo dell’inchiesta di copertina che calcola in 21 miliardi la liquidit pronta a convergere sulle prossime Ipo di matricole nazionali nei settori della moda e del design, analizza i costi di quotazione, traccia l’andamento da inizio anno dei 14 titoli quotati del comparto e fa il punto sugli strumenti a disposizione dei risparmiatori per entrare sia sull’azionario che sui corporate bond. Sempre sul fronte dell’equity, nella sezione Risparmio e Investimenti Plus24 analizza le prospettive a Wall Street per Facebook, Twitter e Linkedin, le tre societ quotate che gestiscono social media.

In controtendenza Salvatore Ferragamo ( 0,2% a 21,47 euro) nonostante il lancio in Italia, in Europa ed in Cina, dopo la partenza negli Stati Uniti e in Canada, del nuovo sito web del gruppo fiorentino. Citigroup oggi ha ridotto il target da 22 a 21 euro. Eraldo Poletto durante l’incontro con gli analisti finanziari ha dichiarato che “il 2018 sarà un altro anno di duro lavoro”.

- No Comments on this Post -

Lascia un commento