Drake Red Moncler Jacket

Con l’ingresso di Acciai, prima importante mossa è stato il rafforzamento della direzione creativa con l’ingaggio di quattro professionisti per tratteggiare la nuova Marina Yachting: Giles Deacon (ex Ungaro), Yossi Cohen (Ballantyne), Andrea Bizzotto e Martin Ball(già Maison Martin Margiela e Burberry Prorsum). “Siamo partiti da un concetto ha spiegato a Pambianconews Enrico Acciai , internazionalizzare i nostri marchi per superare le difficoltà del mercato italiano. Non significa andare solo all’estero, ma rendere ben conosciuto anche fuori dai confini nazionali questo bouquet di brand per conquistare anche quelle fetta di turisti che transitano in Italia.

Grintosa anche la Capsule 99, tutta neoprene e colori fluo, novità di Bikkembergs che lancia anche la linea bambina. Lo scrittore Nicolai Lilin invece ha disegnato per Happiness Kid due T shirts in cui con ironia ricorda ai bambini quale dovrebbe essere il loro ‘hobby’. Ha preso spunto dalla frase di Gabriele D’Annunzio “Memento Audere Semper, corretta in Memento Ludere Semper (Ricorda di Giocare Sempre) e l’ha fatta stampare sulle magliette con il linguaggio e il tratto del tatuaggio siberiano.

Un pensiero che sappia tradursi in movimento: è questo che i docenti della Paolo Grassi cercano nei giovani aspiranti durante le giornate di selezione dei futuri allievi. Per accedere alla scuola non è importante la preparazione tecnica, né si richiede che i candidati rispondano a determinati canoni fisici, come nelle accademie di balletto classico. Il lavoro è incentrato sulla persona e spesso un danzatore viene selezionato perché “esprime una necessità dentro la prigione che può diventare alata del corpo, una necessità espressiva, una camminata, un modo di rotolare a terra, piccole grandi cose”.

Ai private equity o a nuovi strumenti come le Spac, le cose sono migliorate: penso a MassimoCandela di Fila o a Ruffini con Moncler per citare qualche esempio di successo Se vero che non abbiamo cavalcato l delle nuove tecnologie, siamo stati bravi invece a creare dal niente aziende e produzioni di alta gamma, nel lusso (Cucinelli, Tod e Rogier Vivier) e nel cibo (Eataly), dove qualche nuova iniziativa di spessore riuscita a decollare negli ultimi 20 anni. Sono nate alcune iniziative di successo, ma salvo il colosso dell Luxottica ancora nessuna di queste imprese riuscita a crescere per linee esterne come Lvmh, o per linee interne come la spagnola Zara o la svedese H diventate colossi di standing internazionale. Alcuni esperti fanno poi notare che negli ultimi 10 anni non c neppure stata quella generazione di personaggi come Carlo Acutis o Roberto Colaninno , che a un certo punto si sono messi in proprio diventando imprenditori e manager delle loro aziende.

- No Comments on this Post -

Lascia un commento