Moncler Cap Hat

Le feste sono state bellissime, come i cocktail nei palazzi d’epoca, o nelle boutique, per esempio con Emily Rataikowski da Twin Set. Era, invece, un invito stampato a volta celeste, con le stelle, pianeti, Saturno e navicelle galattiche quello di Dolce Gabbana, che ha portato in passerella vip, attrici, top model, teste coronate, in un allegro scambio generazionale che confonde età, rapporti, dinastie, come nella collezione, tra pizzo couture abbinato al jeans, maculato ai fiori, tacchi alternati a sneakers, maxi bomber da rapper ad abiti da sera. Protagonisti sempre i millennials, ma con le mamme, le sorelle e fratelli più grandi, cugini e futurians (i figli dei millennials di oggi).

Giornata negativa anche per Finmeccanica ( 2,52% a 12,39 euro). La societ aerospaziale fornir alla Forze Armate del Qatar un sistema per la sorveglianza e la protezione dello spazio aereo del Paese. Il contratto, che prevede un sistema di sorveglianza composto da radar KRONOS e dai centri di comando e controllo associati, ha un valore di alcune centinaia di milioni di euro..

Molti i nomi noti che hanno presenziato la cerimonia di debutto, dal presidente di Mps Alessandro Profumo a Marco De Benedetti. Tra i volti della moda, il direttore di Vogue Italia Franca Sozzani, Matteo Marzotto e Lapo Elkann. Tra i soci vip che hanno comprato azioni del gruppo di capispalla ci sarebbero anche LVMH, Zegna, Loropiana, Renzo Rosso e Ferragamo..

Ancora arresti per la vicenda calcio scommesse: sono quattro le ordinanze di custodia cautelare firmate dal Gip Guido Salvini. In particolare, agli arresti sono finiti Salvatore Spadaro e Francesco Bazzani, soggetti che i calciatori coinvolti nel corso delle precedenti fasi dell avevano identificato come “Mister X”. I due, secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, erano il collegamento tra il mondo delle scommesse clandestine e i giocatori e le societ di calcio.

Prima di New York sono stato a Boston per un mini roadshow tra gli investitori: pensavo di percepire preoccupazione dopo la vittoria di Donald Trump, anche solo per il clima di incertezza che si è creato. Non è stato così e forse non dovrei sorprendermi: una delle molte qualità degli americani è di saper guardare sempre avanti, senza troppo rimuginare o recriminare. Remo Ruffini, presidente e amministratore delegato di Moncler, racconta le sue impressioni con un senso di sollievo: il brand ha aperto a New York mercoledì sera il primo vero flagshipstore negli Stati Uniti, 600 metri quadrati in Madison Avenue all con la 59esima strada, cioè all di Central Park, in uno dei tratti più prestigiosi (e cari) di Manhattan..

- No Comments on this Post -

Lascia un commento