Moncler Jas Dames Lente

Il titolo Moncler rimbalza nella seduta di oggi dopo aver chiuso ieri con un tonfo del 3% in una giornata nera per Piazza Affari. Le azioni recuparano oggi il 5,5% a 12,65 euro dopo la trimestrale diffusa ieri in serata a contrattazioni chiuse. Il mercato apprezza, quindi i dati, che hanno evidenziato come la societ abbia chiuso il primo trimestre 2014 con ricavi pari a 145,4 milioni di euro in crescita del 16% a tassi di cambio correnti (+19% a tassi costanti).

PADOVA. Un uomo è stato trovato morto ieri sera all’interno di un’auto nella zona produttiva di Piombino Dese in provincia di Padova. Secondo le prime informazioni il corpo presentava tre ferite da arma da fuoco alla testa. Ho provato tutto. A 22 anni ho fatto una canzone e dopo un mese ero primo in classifica, ero sempre a tavola con i miei miti. Pensa mi raccontavano delle spese folli per le loro produzioni, mentre io per ‘La canzone dle capitano’ avevo speso appena 500 euro.

14.02 PIAZZA AFFARI CORRE: +1,74%. Piazza Affari corre (+1,74%), trainata dai petroliferi Tenaris (+3,73%) ed Eni (+2,81%), dopo che il greggio è tornato sopra quota 49 dollari al barile. In luce anche i bancari, con lo spread ai minimi e il Qe della Bce più vicino: Intesa (+2,93%) guida i rialzi davanti a Bper (+2,30%), Ubi Banca (+2,13%) e Bpm (+2,08%).

Dalle automobili di lusso all’interiors design di uno degli edifici più esclusivi di Torino. Per la prima volta in Italia ma dopo un consolidato successo ottenuto all’estero la Pininfarina, storico marchio torinese, nato come carrozzeria, firmerà una “residenza” nel proprio Paese di origine. Si tratta di Lagrange12, edificio ottocentesco di via Lagrange angolo via Giolitti, un tempo comando della polizia municipale e oggi al centro di un ambizioso progetto di recupero da parte del gruppo Building (lo stesso operatore che, sotto la Mole, ha già concluso il restyling di Palazzo Valperga Galleani, in via Alfieri 6, ribattezzato The Number 6)..

10.58 MILANO MAGLIA NERA: 2,5%. Piazza Affari cede il 2,5% ed è maglia nera in un’Europa negativa. A Milano le perdite sono spalmate su tutti i comparti; quello delle banche cala del 3%. I tassi, confermati nel range 0 0,25%, rimarranno dunque su livelli attuali a lungo e ben oltre la fine del Qe, per molti analisti fino almeno al 2019. La giornata è stata ritmata anche dal flusso di notizie provenienti dalla Spagna, nel giorno in cui la crisi catalana è stata messa sotto la lente del Senato di Madrid. L’indice madrileno era arrivato a guadagnare il 2,3% sull’ipotesi di elezioni anticipate a dicembre in Catalogna.

- No Comments on this Post -

Lascia un commento