Moncler Lyon Hooded Jacket

L’idea che Valli si è fatto sul lusso è molto precisa: Non vuol dire comprare abiti firmati e telefonini ricoperti di diamanti, il lusso vero non esiste più, è finito con l’epoca degli Zar e di Fabergè, e le ultime dive che l’hanno conosciuto sono Greta Garbo e Marlene Dietrich. Oggi il lusso sono la libertà di parola e di pensiero, il tempo libero, l’ozio come lo intendevano i latini. Sono in pochi a poterselo permettere, ma proprio per questo è lusso.

Loro partono come se stessero per venderti il prodotto ‘vero’ acquistato in Montenapoleone. Io, dopo anni di ‘esperienza’ taglio corto la trattativa. Poi ti dicono di no. In aumento, invece, il margine operativo lordo, che salito da 133,7 milioni a 135,4 milioni di euro. La societ motociclistica ha chiuso il periodo gennaio settembre con un utile netto di 21,84 milioni di euro, risultato che si confronta con i 27,69 milioni dei primi nove mesi del 2013. L netto adjusted stato pari a 23,6 milioni di euro..

Si mette in luce Finmeccanica, in buon rialzo insieme a tutto il comparto bancario. Maglia nera per Telecom Italia, ma soffrono anche Saipem e Moncler dopo la pesante bocciatura di Ubs. Chiude in rialzo Fiat dopo l’ufficializzazione della salita al 100% di Chrysler.

La Guardia di Finanza di Savona ha concluso un’attività di polizia economico finanziaria nel settore della lotta alla contraffazione, smantellando un’intera filiera di commercializzazione di capi di abbigliamento ed altra merce contraffatta che operava su tutto il territorio nazionale, soprattutto in Liguria, Lazio e Umbria. Si trattava di una vera e propria “industria del falso”: oltre 25 mila prodotti sequestrati perché recanti i marchi contraffatti delle più disparate griffe: MONCLER LACOSTE FRED PERRY ARMANI STONE ISLAND RALPH LAUREN HUGO BOSS BURBERRY e molti altri. Ma non solo, in commercio venivano poste anche copie di prodotti diversi dall’abbigliamento (es.

In Cadore è localizzato il distretto italiano dell’occhialeria, e qui il risparmio su lenti e montature è assicurato. Gli outlet spuntano come funghi. Il consiglio è guidare lentamente e guardarsi intorno, sono ovunque. Le Fiamme Gialle, d’intesa con l’Autorità giudiziaria, hanno richiesto ad alcune delle case licenziatarie dei noti marchi di eseguire delle perizie sui prodotti. I prodotti erano di elevata qualita’ tanto da ingannare i potenziali acquirenti anche perché venduti a prezzi non troppo inferiori a quelli ufficiali di mercato. Inoltre alcuni modelli non erano affatto commercializzati dalle case produttrici..

- No Comments on this Post -

Lascia un commento