Moncler Lyon Red Jacket

Il total look etno chic di Maliparmi si può trovare in via Leonino da Zara ad Albignasego: si parte dall’abito fino alla decolleté con la borsa abbinabile, il tutto marchiato dal brand padovano che sconta fino al 40% la merce. A Sarmeola di Rubano in via Provvidenza c’è il nuovo punto Galeazzo che offre ottime occasioni per lui e per lei fino al 50%. Per chi ama capi dai colori sobri e che non passano mai di moda.

INVESTITORI, ISTRUZIONI PER L’USO. Tornerà la febbre da Ipo? L’epoca d’oro, il 2000 con i suoi 40 debutti, è ormai preistoria. Ma non si sa mai. Timori di Bruxelles per l negativo sui conti. Governo, niente manovra. Mini risveglio della produzione industriale a giugno (dai giornali).

Piccole principesse vestite di rose, fiorellini e bagliori di luce, oppure giovani globe trotter che seguono un solo stile, il grunge, tutte tartan, pelle e rock’n’roll. Sono queste le macro tendenze con cui la moda junior prova a riconquistare il mercato. Ben 450 le collezioni (di cui 177 estere) in mostra dal 16 al 18 gennaio alla Fortezza da Basso di Firenze per l’edizione 78 di Pitti Bimbo, con tutte le novità per l’autunno inverno 2014/2015..

Nella quasi totalità dei casi i venditori erano in regola e muniti di regolare licenza tranne in una circostanza dove è stato fermato un cittadino Marocchino 34enne, residente a Spoleto, che era alla guida di una vettura station wagon colma di capi di abbigliamento contraffatti. Infatti nel corso del controllo i militari hanno accertato che l’uomo deteneva per la vendita complessivamente 112 capi di abbigliamento e scarpe di varie marche di moda tutti chiaramente contraffatti, si trattava di capi con il logo di marchi pregio, quali “Moncler, Blauer, Colmar, Louis Vuitton, Gucci, Hogan, Woolrich e Fred Perry per un valore commerciale di circa 15.000 (quindicimila) Euro, che sono stati sottoposti a sequestro a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Ora l’uomo che è stato denunciato in stato di libertà alla Procura di Spoleto dovrà rispondere del reato di cui all’art..

Lamezia Terme Aveva impiantato in un magazzino dello stabile dove abita un negozio clandestino di capi d’abbigliamento taroccati. Un uomo di 28 anni è stato denunciato a Lamezia Terme dalla Guardia di finanza per contraffazione e ricettazione. Secondo gli inquirenti, l’intervento delle fiamme gialle sarebbe avvenuto dopo che i finanzieri, nei giorni precedenti, avevano notato un sospetto via vai di persone presso il “negozio” irregolare del giovane così hanno deciso di effettuare maggiori controlli anche con appostamenti..

- No Comments on this Post -

Lascia un commento