Moncler Vest Size

Una piccola grande rivoluzione nel capitale societario di Moncler. Il fondatore Remo Ruffini, apre all’ingresso di nuovi soci strategici nello sviluppo del brand, celebre soprattutto per i suoi capi di abbigliamento invernale. Dal prossimo 3 agosto, data in cui la nuova intesa avrà efficacia, la Ruffini Partecipazioni costituirà una nuova società con la Temasek di Singapore (per il fondo è il maggior investimento in una società italiana) e Juan Carlos Torres, investitore e presidente di Dufry, una newco che avrà il 32% della quota di Moncler.

Moncler è nella bufera all’indomani dell’inchiesta di Report dedicata in parte all’azienda. Moncler però si dichiara “innocente”, almeno per quanto riguarda il maltrattamento degli animali. Il mitico piumino d’oca dell’azienda presieduta da Remo Ruffini è infatti oggetto di una feroce polemica dopo la messa in onda del programma condotto da Milena Gabanelli, in cui il marchio è messo in discussione partendo dalla produzione della piuma d’oca, fino alla realizzazione delle giacche, che non viene effettuata in Italia ma in Romania e in altri paesi dell’Est Europa..

Cactus Garden è il titolo dell di Missonihome, una serie di mobili e tessuti firmati Mh9 d vegetale. Annapurna interpreta il Futurismo attraverso gli oggetti di Hlam e Agatha Ruiz de la Prada presenta la nuova collezione di tappeti in lana della Nuova Zelanda, realizzati a mano e confezionati rispettando l con lavaggi a impatto zero. Non solo.

Diesel Black Gold un ritorno alle radici del denim la nuova collezione disegnata da Andreas Melbostad che per la primavera estate 2017 si ispira agli scatti di Irving Penn raccolti nel libro Small Trades. I capi sono workwear con spiccato senso per l’utilità in cui non è più il total Black a dominare, anzi. Là palette sfuma dal khaki al rosa fino al blu e rosso rigato, bianco e nuance violacee.

I FRANCESI NON OPPONGONO BARRIERE. Non risulta che i francesi abbiano alzato barricate per la quotazione del marchio a piazza Affari o che abbiano frignato per quello che un tempo era un fiore all’occhiello della produzione nazionale che aveva accompagnato le spedizioni in Alaska e che il paese non era stato in grado di difendere. Non risulta che avessero pianto fino a consumarsi gli occhi neanche quando, nel 1992, diventò italiana..

Informazione Solo due persone su dieci considerano la televisione indipendente e libera. Il Tg3 (56,7% di valutazioni positive) e il Tg1 (52,4%) continuano a essere i più accreditati. Ma subiscono, entrambi, un declino, come quelli di Mediaset. Al quarto posto troviamo Francesco Caltagirone Jr., figlio di Francesco Gaetano Caltagirone, capo della Cementir Holding, il più grande produttore ed esportatore di cemento bianco al mondo. Seguono il banchiere Federico Ghizzoni (Unicredit) e l’ex amministratore delegato di Assicurazioni Generali, Mario Greco, che dal 1 maggio 2016 dirigerà la svizzera Zurich. Settimo Remo Ruffini, presidente di Moncler.

- No Comments on this Post -

Lascia un commento